Domenica 10 Ottobre 2010

Cinque musicisti in concerto
Dono dei cent'anni di Carducci

COMO - Alle 21 di martedì avrà luogo il secondo concerto della stagione centenaria del Carducci, in collaborazione con il Conservatorio di Como. Il programma comprende una interessante Sonata di Glinka per viola e pianoforte (Maria Bocelli- Lia Cino) e il magmatico, ma stupendo, Quintetto op. 81 di Dvorak. I cinque interpreti, pur con precedenti diversi, sono approdati, poi, al Conservatorio di Como, dove qualcuno ha già concluso l'iter scolastico.
Giacomo Bianchi, primo violino sta completando il biennio superiore con Alessandro Perpich. Ha partecipato a masterclass con R. Baldini, K. Wegrzyn, S. Montanari, M. Rogliano, G. Carmignola (Accademia Chigiana). Con il compagno Stefano Sergeant ha coperto il ruolo di spalla e solista nell'Orchestra Sinfonica del Lario e nell'Orchestra “1813” suonando anche con grandi nomi del concertismo mondiale. Nel 2005 fonda il quartetto Bakura. Nel 2009  e 2010 vince importanti concorsi internazionali.
Paolo Venturini, secondo violino, studia inizialmente con G. Crosta e affina le sue qualità musicali frequentando masterclass di musica antica, classica, moderna. Consegue il diploma la Laurea di primo livello in violino. Ora frequenta il biennio superiore con G. Febo. Suona stabilmente in molti complessi orchestrali e cameristici.
Maria Bocelli, viola ha studiato a Como, in Conservatorio, con G. Miglioli. Anch'essa ha frequentato masterclass di musica antica, classica e moderna con importanti maestri. Cofondatrice del Quartetto <+G_CORSIVO>Bakura<+G_TONDO>, é prima viola dell'Orchestra Sinfonica del Lario e dell'Orchestra Nazionale dei Conservatori.
Paola Colombo, violoncello, si diploma, sempre al Conservatorio comasco, con G. Boselli e ora frequenta il biennio superiore con M. Scano. Cofondatrice del Quartetto Bakura, contemporaneamente si laurea (con il massimo dei voti e la lode) in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano. Suona in diverse formazioni orchestrali della zona ed ha partecipato a MiTo -  settembre musica. È membro del Consiglio direttivo dell'associazione Progetto cultura giovane, nata allo scopo di avvicinare i giovani a manifestazioni artistiche e culturali del territorio. Specializzanda  in didattica della musica, insegna presso l'Istituto Matilde di Canossa.
Lia Cino, pianista di scuola comasca, si é laureata, con il massimo dei voti, in Musica da camera con F. Valli presso il Conservatorio di Como. Ha seguito corsi di perfezionamento con M. Golia, P. Badura Skoda e, a Salisburgo, con A. Kontarsky. Nella formazione di “duo a quattro mani” ha vinto parecchi concorsi nazionali e internazionali. Il suo curriculum é ricco di esperienze solistiche, cameristiche e didattiche. È docente di pianoforte e Musica da camera presso l'Istituto «G. Zelioli» di Lecco e presso la Civica Scuola di Musica di Sesto S. Giovanni.
Maria Terraneo Fonticoli

c.colmegna

© riproduzione riservata