Benessere cercasi disperatamente
Medicine non tradizionali a Como

Da giovedì in città una serie di incontri relativi a discipline da affiancare alle cure consuete

Benessere cercasi disperatamente Medicine non tradizionali a Como
COMO - Un nuovo percorso volto al benessere è ciò che propone «Verso l'atelier della salute». Si tratta di un ciclo di quattro incontri che presentano discipline già ampiamente sperimentate e in grado di integrare efficacemente il ruolo della medicina tradizionale. «Obiettivo degli appuntamenti è dimostrare che ciascuno è in grado di essere artefice del proprio benessere, che non esistono soluzioni standardizzate, ma approcci che richiedono consapevolezza, conoscenza e sviluppo delle potenzialità che ciascuno possiede» spiega Alberto Terzi, sociologo, practictioner in life coach di Pnl e Neurosemantica, Eft, The Journey e The Reconnection. Il primo incontro, in programma a Como, il 27 gennaio alle ore 20.45 presso il salone di Confcooperative in via Anzi, presenta due metodi conosciuti e praticati in tutto il mondo: la Eft - Emotional Freedom Technique - e la Set - Simply Energy Techinque. La prima è una tecnica energetica di auto-aiuto rapida, semplice e efficace ideata dall'ingegnere statunitense Gary Craig e fondata sull'esperienza millenaria della medicina tradizionale cinese, mentre Set, messa a punto dagli australiani David Lake e Steve Wells, è una versione semplificata della Eft (www.eft-italia.it). Entrambi i metodi contribuiscono a raggiungere e mantenere uno stato di benessere, poiché permettono a chi li pratica di identificare, affrontare e superare ricordi dolorosi, paure, stress, traumi, fobie, scarsa autostima, convinzioni limitanti e numerosi problemi fisici. «La tecnica parte dalla stimolazione, attraverso un picchettamento sequenziale, di una serie di punti del corpo corrispondenti a 14 Meridiani, unitamente al riconoscimento e all'accoglimento del sintomo attraverso la parola focalizzata su di esso» sottolinea l'esperto. Agendo sulla parte più fluida e rarefatta del corpo, vale a dire l'energia che scorre lungo i canali Meridiani, è possibile indurre il sistema energetico a rispondere in modo mirato agli stimoli stressori, riequilibrando le reazioni e elevando la frequenza energetica, un primo passo per eliminare o evitare l'insorgere di disturbi di origine fisica, emozionale e mentale. La seconda conferenza tratterà, invece, i benefici effetti terapeutici e antiossidanti dell'acqua Kangen utilizzata persino negli ospedali giapponesi, mentre la terza presenterà alcune nuove tecniche energetiche. Il ciclo verrà chiuso da «The Journey», il metodo di guarigione emozionale sperimentato e ideato da Brandon Bays. Info: 348/4765852 www.stringhecolorate.com. Ingresso libero.
Daniela Mambretti

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True