Sabato 12 Marzo 2011

Serena Abrami a Como:
"Per portarci le mie radici"

COMO - Espressioni di gioia e timidezza si sono alternate sul bel viso pulito di Serena Abrami, 25 anni, sul Lario martedì scorso, ospite di Ciao Como Radio, per promuovere il suo mini album Lontano da tutto, uscito dopo la recente partecipazione al 61° Festival di Sanremo, dove si è classificata al quarto posto tra i giovani. Intervistata da Lorenzo Canali per uno speciale dedicato agli artisti emergenti, la giovane di Civitanova Marche ha dimostrato di avere grande sensibilità e idee chiare su un percorso  che, iniziato col piede giusto e con i preziosi consigli di Ivano Fossati, non prevede scorciatoie, ma solo grande amore per la materia.
Serena, il quarto posto a Sanremo la soddisfa?
È stata una bellissima esperienza, sono felice, volevo farmi conoscere e far sentire la mia canzone, conta solo questo, non la classifica. La vittoria di Raphael Gualazzi è stata meritatissima, è un grande musicista e tra l'altro è della mia regione.
Tre brani del disco portano la sua firma, due quella di giovani autori, altri due quelle di autori affermati, un bel esordio no?
È la prima tappa di un percorso che spero mi condurrà alla pubblicazione di un disco dal respiro più ampio. Ho scritto molto negli ultimi tempi. I pezzi che interpreto sono in perfetta sintonia con il mio sentire. Quelli di Fabi e di Fossati, ma anche quelli di due giovani come Valeria Vaglio e Gaetano Civello. Tutte collaborazioni nate per affinità di anime.
Parliamo di quello scritto da Ivano Fossati...
E' stato bravissimo a calarsi nei panni di una giovane donna che rivendica i suoi diritti in un rapporto di coppia, si intitola Tutto da rifare, musicalmente il mondo è quello ritmato di La mia banda suona il rock.
Sanremo ha dato il via ad un percorso che prevede una serie di tappe promozionali, come le affronta?
Cercando di far conoscere il mio lavoro con la politica dei piccoli passi, senza snaturare quello che sono. Porto le mie radici in giro per l'Italia per poi tornare ogni volta a casa. A proposito, Como è bellissima. Il mio manager ed io siamo arrivati in treno da Milano, abbiamo attraversato a piedi la città osservandone le meraviglie architettoniche, poi, vengo da un luogo di mare, quando vedo l'acqua mi si apre il cuore.
Dove la vedremo prossimamente?
Sarò ospite in tv di Quelli che.. il calcio e di Top of the Pops, farò una serie di piccole esibizioni nelle principali librerie e in alcuni teatri off. Stiamo preparandoci per l'estate. Il calendario aggiornato è sul mio sito, www.serenaabrami.it.
Fabio Borghetti

c.colmegna

© riproduzione riservata