Sabato 26 Marzo 2011

Lopez a Cantù per Sinatra
"Il mio mito d'eleganza"

CANTU' - Cinque anni di repliche fanno di uno spettacolo un “cult”, che il pubblico vorrebbe vedere e rivedere. Ciao Frankie. Concerto tributo a Frank Sinatra è un cult e oggi alle 21.15, è al teatro Fumagalli. Sul palco, con la Big Band Jazz Company, il popolarissimo Massimo Lopez, con Anna Marchesini e Tullio Solenghi nell'indimenticato Trio, ma anche artefice di una carriera individuale lunga e varia, tra tv, teatro, radio, doppiaggio. Un lungo successo che ha conservato l'attore come garbato gentiluomo, guidato dalla disciplina e dell'amore per il pubblico.
Lopez, lei porta uno spettacolo piaciuto persino negli Stati Uniti e che omaggia Sinatra. Perché questo tributo?
Sinatra è una delle mie passioni da sempre. I miei genitori compravano i suoi dischi e io li ascoltavo sognando ad occhi aperti. Sarà che provavo il desiderio fortissimo di stare sulla scena e mi “nutrivo” dell'arte di personaggi mitici come, appunto, Sinatra.
Crescendo, però, lei ha scelto di fare l'attore…
Sì, ma ho sempre amato cimentarmi nella canzone e ad un certo punto, proprio il produttore dello spettacolo ha notato che la mia voce ha il timbro di quella di Sinatra. Da lì, l'idea di un tributo e allora ho cominciato seriamente a studiare e a prepararmi. Il risultato è un omaggio che oggi mi permette di essere me stesso in scena, con un mix di canzoni, di comicità, satira, ma sempre sul filo dell'eleganza: mi sono dato il permesso di divertirmi e la gente se ne accorge, anche perché lo spettacolo cambia, di volta in volta.
Che vocalità serve per cantare come Sinatra?
È necessaria una buona tecnica di respirazione, per reggere delle note molto prolungate. Poi morbidezza nella voce, per adattarsi ai virtuosismi. Posso dire che io non imito Sinatra, ma lo interpreto a mio modo. Nello spettacolo troverete i brani più swing e i grandi classici come My way.
Che aspetti della sua personalità la appassionano?
Il suo essere brillante, gran signore, capace di giocare sulla scena. Io, come lui, desidero sorprendere sempre il pubblico, che mi regala straordinaria sicurezza e energia.
Quando la rivedremo in tv?
Non rinnego la tv, ma oggi, nell'era del reality, per paradosso, un artista si sente fuori luogo in tv. La gente vorrebbe una programmazione fatta da chi ha il talento necessario. Purtroppo invece è popolata da “dilettanti allo sbaraglio”.
Biglietti a 28-25 euro. Infotel.: 031/733711.
Sara Cerrato

c.colmegna

© riproduzione riservata