Venerdì 30 Settembre 2011

Un tuffo di luce e note
nelle terme romane

COMO - Un viaggio in un passato che sa di nuovo, nell'antico che ha una colonna sonora moderna, con giochi luminosi che gettano luci diverse su una realtà presente a Como da ben venti secoli.
"Forking clocks, inSite (specific)", l'installazione realizzata dal canturino Alessandro Perini negli scavi archeologici delle terme romane per la rassegna "Tec.Art.Eco." ha regalato emozioni a numerosi piccoli gruppi (sembra un controsenso, ma per preservare l'integrità dei reperti la visita-performance è stata limitata a trenta spettatori alla volta in due ore).
Perini non è nuovo a tali esperimenti, a incursioni su parti poco conosciute del nostro territorio: la (ri)scoperta di Torre Gattoni lo scorso anno ne è stato un esempio davvero luminoso. Sul quotidiano La Provincia del 1 ottobre la recensione della performance.

c.colmegna

© riproduzione riservata