Giovedì 26 Gennaio 2012

Il leone di Dogali
per il soldato comasco

Sarà presentato il 3 febbraio a Casale Monferrato il libro "Addio mia bella addio. Dogali, 26 gennaio 1887. Una battaglia dimenticata" (Arterigere), dello storico comasco Maurizio Casarola. Tra i caduti, anche un lariano.

COMO - Su di una colonna nell'ala sinistra del cimitero cittadino  in via Regina, si può osservare una piccola ma molto interessante scultura con lapide. Nella lastra di marmo si ricordano cinquecento giovani soldati italiani caduti il 26 gennaio 1887 a Dogali nel Corno d'Africa, durante la prima battaglia che vide coinvolte nostre truppe fuori dai patri confini dopo l'avvenuta unità nazionale datata 1861.
La composizione scultorea raffigura un leone in bronzo colpito da più zagaglie (tradizionali lance usate dalle tribù di quella zona dell'Africa).
Il fiero animale ruggisce il suo ultimo anelito di vita, mentre sopra di lui una bandiera italiana a lutto infilata su di un pennone dona all'insieme un quadro struggente e solenne. Su La Provincia del 25 gennaio un ampio articolo sul comasco morto nella battaglia di Dogali.

c.colmegna

© riproduzione riservata