Al Carducci serata Mozart

con il quartetto Amadé

Al Carducci serata Mozart  con il quartetto Amadé

Gli allievi del Conservatorio in concerto questa sera nel salone Musa di viale Cavallotti

La violinista Valeria Vecerina

La violinista Valeria Vecerina

«Noi siamo da tempo in overbooking. Non sappiamo dove fare i concerti. Siamo talmente stipati che i musicisti faticano a suonare. Per lavorare e fare le lezioni facciamo i doppi turni e teniamo aperto anche la domenica».

Parole consegnate ieri alle cronache di questo quotidiano da Carlo Balzaretti, il direttore del Conservatorio, commentando con amarezza la mancata prosecuzione del progetto presentato dall’istituto musicale di via Cadorna per recuperare lo storico teatro. Un bel sogno che, purtroppo non si avvererà, ma questo, fortunatamente, non basta a scoraggiare il “Verdi” che prosegue ad aprirsi alla città con iniziative che portano i suoi migliori allievi a esibirsi anche al di fuori. È il caso del quartetto d’archi Amadé – il nome è un omaggio a Mozart che, talvolta, firmava con questa grafia del suo nome missive e anche partiture, in concerto stasera, martedì 2 aprile, alle 21 nel salone Musa dell’Istituto Giosuè Carducci di viale Cavallotti 7. E non mancheranno quindi pagine del grande compositore salisburghese nel repertorio di Valeria Vecerina e Irene Lembo (violini), Giuseppe Miglioli e Letizia Ricciardi (viole) e Daniele Bogni (violoncello), abbinate ad altre di Schubert e Haydn. Ingresso libero fino a esaurimento posti.n 
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA