Alberto Fortis e “Il milanese imbruttito”: l’Officina ricomincia a produrre eventi

Cartellone Il locale di via Giulini a Como annuncia il programma della prossima stagione. Il 10 settembre la riapertura con il progetto Allerìa e il repertorio storico di Pino Daniele

Alberto Fortis e “Il milanese imbruttito”: l’Officina ricomincia a produrre eventi
Alberto Fortis
(Foto di Andrea Butti)

Alberto Fortis, Germano Lanzoni (il volto de “Il milanese imbruttito”), omaggi a Amy Winehouse, Doors, John Lennon nel calendario di appuntamenti dell’Officina della Musica di Como che riaprirà al pubblico la sera di sabato 10 settembre proprio con un tributo.

Torna sul palco il progetto Allerìa, che ha riscosso grande successo in passato per la dedizione con cui Tony Guerrieri, Roberto Quadroni, Paolo Camporini, Omar Ricca, Terence Strambini e Marco Porritiello recuperano il repertorio storico di Pino Daniele.

Serata d’autore

La prima “Serata d’onore” della stagione vedrà protagonista un grande della canzone d’autore italiana: Alberto Fortis si racconterà ad Angelo Quatrale e, naturalmente, suonerà i successi di una carriera che ha superato i quarant’anni, costellata di brani memorabili, “A voi romani”, “Milano e Vincenzo”, “La sedia di lillà”, “Settembre”, l’elenco potrebbe essere lunghissimo e a rendere ancora più speciale questo appuntamento, non mancheranno ospiti a sorpresa dell’artista. Il 17 torna “L’Officina del blues”, un ciclo naturalmente dedicato alla black music che vedrà protagonisti, per la prima volta su quel palco, i Limido Bros. Marco e Franco Limido per molti anni hanno guidato i Family Style, una delle più grintose formazioni blues oriented nostrane. Si sono esibiti in tutta Europa e promettono una serata da brividi.

E che jazz

Non manca il jazz e che jazz: il 18 il trombettista Giovanni Falzone presenterà un nuovo progetto assieme al fisarmonicista Nadio Marenco: “Canzoni” mantiene quello che promette il titolo, con un viaggio nel repertorio storico di artisti, Tenco, De André, Dalla, De Gregori, Endrigo e molti altri, rielaborati dalla sensibilità di questi due straordinari musicisti.

Il 22 spazio a tutti con le jam session dell’Officina. Lady in Blue, di scena il 23, e Other Side, il 24, sono due spettacoli che riportano dal vivo brani di Amy Winehouse e dei Doors di Jim Morrison. Particolare la proposta del 25 con il “Teatro alla carta” del Centro universitario teatrale Insubria.

«Scopo del progetto – spiegano i responsabili – è quello di indagare sul concetto di crisi e nello specifico di crisi nelle arti. Il pubblico frequenta sempre meno i teatri; il teatro si può spostare per incontrare il suo pubblico? Magari al bar? L’intenzione di questa performance “alla carta’” è senza dubbio ambiziosa: rifondare un rapporto nuovo e più equilibrato tra l’arte ed i suoi fruitori». Il 29 settembre il tradizionale ricordo di Lucio Battisti nel giorno celebrato da uno dei suoi brani più amati. Il 30 a Little Bit of Soul, con un repertorio che attinge ai grandi del genere, Aretha Franklin, Etta James, James Brown, Wilson Pickett, Ray Charles, Stevie Wonder e altri.

Nel futuro, il 9 ottobre – giorno del compleanno di John Lennon – un evento dedicato ai 60 anni di “Love me do”, canzone fondativa del mito del Beatles.

Da appuntare sul calendario la data del 20 novembre, quando Germano Lanzoni irromperà in veste di cantante per presentare il suo primo album. Tutti i dettagli su orari e prezzi alla pagina Facebook officinadellamusicacomo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA