Bebo Ferra al Grumello  apre il “Festival Jazz”
Il chitarrista e docente al Conservatorio Bebo Ferra

Bebo Ferra al Grumello

apre il “Festival Jazz”

Da stasera a domenica appuntamenti con maestri dell’improvvisazione

Il musicista, di fama internazionale, insegna al Conservatorio di Como

È bello è giusto che, dopo tanti aperitivi domenicali negli anni passati, Villa del Grumello abbia un suo Festival jazz, che si inaugurerà stasera e proseguirà fino a domenica proponendo bei nomi della scena nazionale nella cornice del parco affacciato sul lago. Protagonista della prima di queste tre giornate, realizzate sotto la direzione artistica di Flavio Minardo, sarà il chitarrista Bebo Ferra. Musicista di fama internazionale, ora impreziosisce il nostro Conservatorio occupando la cattedra di chitarra jazz. Prima del concerto con il suo Voltage Trio, alle 15 terrà un seminario “aperto a tutti gli strumentisti, in cui si analizzerà l’improvvisazione in tutte le sue problematiche. Per un musicista jazz, l’improvvisazione è da considerarsi l’aspetto più importante – precisa – nonché la base su cui si può sviluppare la creatività. L’approccio alla creatività e all’improvvisazione, verrà analizzato dal punto di vista ritmico, melodico e armonico, ma anche psicologico ed emotivo. Che si voglia interpretare un brano originale o che ci si voglia cimentare in un brano del grande repertorio della musica jazzistica, l’improvvisazione non è solo il punto di partenza, ma ancor più il punto di arrivo” (partecipazione a 50 euro, informazioni e prenotazioni scrivendo a [email protected]). Alle 20.45, come detto, la performance che lo vedrà incrociare le sei corde con Gianluca Di Lenno all’organo Hammond e Nicola Angelucci alla batteria. “Voltage” è anche il titolo dell’album che hanno realizzato assieme, un disco dinamico, cinetico, ricco di sfumature. Domani sera, lo spazio sotto al grande cedro è tutto per il Metropolitan Band del trombettista Giovanni Falzone, affiancato da Filippo Rinaldo (Fender Rhodes), Stefano Zambon (basso) e Andrea Buzzon (batteria). Domenica, infine, un grande trio dove lo stesso Minardo, chitarrista di straordinaria inventiva, incontra uno dei grandi comaschi del jazz, il pianista brunatese Arrigo Cappelletti, e il versatile fisarmonicista Fausto Beccalossi. In programma brani dei due lariani, “tra tango, fado e musiche del mondo”. I concerti prevedono la prenotazione obbligatoria e un biglietto di 12 euro, in prevendita sul sito www.villadelgrumello.it/it/rassegna/grumello-jazz-di-sera. In caso di maltempo gli eventi si svolgeranno all’interno della Sala bianca del Teatro Sociale.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA