Capodanno al Sociale  con la Famiglia comasca
Il tradizionale concerto al Sociale

Capodanno al Sociale

con la Famiglia comasca

Appuntamento il 1° gennaio alle 17: il programma della Banda Baradello. Festa per i 100 anni dell’Ana di Como

È giunto alla 32ª edizione il Concerto di Capodanno, che la Famiglia Comasca organizza al Teatro Sociale ogni 1° gennaio alle 17.

La Banda Baradello, sotto la direzione di Ettore Anzani, a partire dalle 17, proporrà un programma musicale variegato, impreziosita dalle voci di Antonella Ostinelli, soprano, Mauro Bonomi, tenore, e Giuseppe Cattaneo, basso. Ascolteremo brani di Stolz, Beethoven, Boito, Verdi e Strauss, ma anche un classico della canzone napoletana come “O sole mio”, omaggi a George Gershwin e ai Queen, per i bambini una selezione di musiche dai film della Pixar fino a quell’inno non ufficiale della nostra città che è “Wonderful Como” per terminare con il brindisi della “Traviata”.

L’evento, presentato da Ornella Favini, offre anche l’occasione per festeggiare la Banda e la Sezione Ana di Como per i cento anni dalla sua fondazione. Era, infatti, il 5 luglio del 1920 quando trenta alpini comaschi, riuniti in assemblea al Gran Bar Lario – che si affacciava sulla piazza Cavour – costituirono la sezione di Como dell’Associazione nazionale alpini ed elessero il primo Consiglio direttivo con presidente l’avvocato Giuseppe Prada.

Sempre nello stesso anno nacque la “Fanfara Baradello” che cambiò presto nome in Corpo Musicale Baradello appena i musicisti riuscirono a dotarsi di divise, acquistate con i proventi di una pesca di beneficenza. Dal 1989 la banda è la protagonista assoluta del Concerto di Capodanno della Famiglia Comasca, il cui accesso è riservato ai soci (l’iscrizione può essere sottoscritta prima dello spettacolo).
Alessio Brunialti


© RIPRODUZIONE RISERVATA