Chiasso, una stagione sul “Confine”  Da Guerritore a Balasso: attesi tanti big
Il 7 dicembre Monica Guerritore sarà a Chiasso per interpretare “L’anima buona di Sezuan” di Brecht

Chiasso, una stagione sul “Confine”

Da Guerritore a Balasso: attesi tanti big

Gli spettacoli cominceranno il 25 ottobre con “I due gemelli” ispirati a Goldoni. Fra i nomi in calendario spiccano Enzo Iacchetti, Ale e Franz, Massimo Lopez e Tullio Solenghi

Monica Guerritore, Enzo Iacchetti, Ale e Franz, Massimo Lopez e Tullio Solenghi, Natalino Balasso sono solo alcuni dei protagonisti della ricchissima stagione del Cinema Teatro di Chiasso, dedicata al “Confine”, che sarà inaugurata il 25 ottobre a “I due gemelli” che Natalino Balasso ha tratto da “I due gemelli veneziani” di Carlo Goldoni.

Le scelte di Calvia

Per la prosa il direttore Armando Calvia ha puntato su alcuni degli spettacoli più apprezzati nei teatri nostrani come “Human”, di e con Francesco Tesei (14 novembre), “La menzogna” con Serena Autieri e Paolo Calabresi (29 novembre), il classico di Brecht “L’anima buona di Sezuan” diretto e interpretato da Monica Guerritore (7 dicembre), “Separazione” con Marina Thovez e Mario Zucca (1° febbraio 2020), “I promessi sposi alla prova” di Giovanni Testori con Laura Marinoni e Filippo Lazzareschi (8 febbraio), l’originale rilettura de “L’odissea di Kubrick” di e con Federico Buffa (5 aprile).

Il palco di via Dante ospiterà anche i nuovi spettacoli di alcuni dei comici più amati. Il primo è Enzo Iacchetti con la sua “Intervista confidenziale” (14 dicembre). Giorgio Centamore pone al cabarettista domande in merito alla sua vita, al suo lavoro, al suo rapporto con il mondo della risata per ottenerne una piccola autobiografia dove anche il pubblico potrà interagire.

Ale e Franz scomodano addirittura Shakespeare per una rilettura non banale: “Nati sotto contraria stella” affronta “Romeo e Giulietta” in un momento di teatro nel teatro, con una compagnia di attori consumati (in tutti i sensi) che riflette sui ruoli da interpretare (16 e 17 gennaio).

Il mestiere del comico

“Noi, mille volti e una bugia”, applaudito anche al Sociale, è lo spettacolo in cui Andrea Sasdelli prende le distanze dalla sua “creatura / alter ego” Giuseppe Giacobazzi per parlare del mestiere del comico (6 febbraio). È, infine, una grande serata di rivista quella proposta da Massimo Lopez e Tullio Solenghi, ormai definitivamente ritrovati - purtroppo come duo, dopo la scomparsa della compianta Anna Marchesini - per uno show che li vedrà accompagnati anche da una big band il 27 marzo. Non manca la danza con la compagnia tutta al maschile Chicos Mambo che celebra i suoi primi vent’anni di attività con “Tutu” il 19 febbraio. Danza moderna con la Rioult Dance Company da New York il 31 marzo per coreografie su musiche di Bach e, infine, la It Dansa di Barcellona che chiuderà la stagione il 2 maggio.

Sono disponibili quattro diverse formule di abbonamento, da “Cartabianca 5” che consente di scegliere tra cinque spettacoli per 155 euro, a “Chiassocultura 17”, che copre l’intera stagione con 480 euro. I biglietti per i singoli spettacoli vanno da 38 euro (prima categoria), 30 euro (seconda categoria), 25 euro (terza categoria) e 20 euro (quarta categoria). La biglietteria sarà aperta da martedì a sabato dalle 17 alle 19.30 dal 10 settembre, info: 004158/122.42.78, cassa.teatro@chiasso.ch.


© RIPRODUZIONE RISERVATA