Ecco il Maggio organistico breccese  La prima gemma è Giulia Biagetti
Giulia Biagetti

Ecco il Maggio organistico breccese

La prima gemma è Giulia Biagetti

Como: la storica rassegna musicale prende il via stasera alle 21 in San Cassiano

Il Maggio organistico breccese apre ancora una volta i battenti della chiesa di San Cassiano a Breccia di Como nel nome della musica. Mezzo secolo di storia propria e del grande organo Balbiani Vegezzi Bossi inaugurano i Concerti di maggio 2019 dell’associazione musicale Amici dell’Organo di Como Breccia con il recital di Giulia Biagetti, titolare nella Cattedrale di Lucca.

La serata di oggi, domenica 5 maggio, prenderà le mosse dalla Suite Francescana di Bonaventura Somma per toccare l’Ottocento di Ernst Richter (Trio “Wie schon leuchtet”) e René Becker, il Settecento di Johann Christoph Oley e Johann Kinberger per arrivare ai nostri contemporanei Carol Williams e Hans-André Stamm, quest’ultimo autore di un poker di composizioni coronati da una Toccata alla celtica.

Biagetti, già docente al Conservatorio della sua città, ha all’attivo pubblicazioni e due Cd fra Bach e repertorio romantico al culmine di una carriera concertistica internazionale.

I Concerti di maggio 2019 a Breccia proseguiranno, come tradizione, nelle sere di ogni domenica del mese. Il 12 con Luigi Ricco alla consolle insieme al violino barocco di Antonello Molteni; il 19 con la scuola organistica internazionale rappresentata da un originalissimo connubio fra organo e flauto di pan ad opera rispettivamente del francese Dominique Aubert e dell’elvetico Philippe Emmanuel Haas; il 26 con i giovani musicisti del Coro da camera del Conservatorio di Como diretti da Domenico Innominato e Luca Ratti all’organo.

Gli appuntamenti in San Cassiano sono ad ingresso libero.
S. Lam.


© RIPRODUZIONE RISERVATA