Ferragosto con il Tema di Clara Noemi Serrano apre la Sala Bianca
Noemi Teurel Serrano, giovane solista internazionale

Ferragosto con il Tema di Clara
Noemi Serrano apre la Sala Bianca

Giovedì 15 agosto alle 11 la Società dei Palchettisti del Sociale invita la città a un evento: concerto del mattino dedicato alla più grande pianista dell’Ottocento, Clara Schumann

Il Tema di Clara” è la colonna sonora della mattina di Ferragosto a Como. La Società dei Palchettisti del Teatro Sociale invita i comaschi presenti in città, turisti e appassionati a un concerto del mattino dedicato alla più grande pianista dell’Ottocento, moglie di Robert Schumann e amica affettuosa di Johannes Brahms.

Alle 11, nel Ridotto del teatro (ingresso sul lato di via Bellini, 1) la giovane solista internazionale Noemi Teurel Serrano dedicherà a Clara Schumann un recital celebrativo del bicentenario della nascita della pianista e compositrice ottocentesca per eccellenza, amante del Lario. “Il Tema di Clara” che dà il titolo al concerto è il filo conduttore del programma musicale, originale e intrigante: Clara ancora quattordicenne e Robert Schumann, appena conosciuti, si scambiarono reciproci omaggi musicali costituiti dalla Romanza variata (Romance variée) op. 3 di Clara, che l’adolescente compose su un basso propostole da Robert, e dagli Improvvisi dell’op. 5 di Robert ventitreenne, 10 variazioni sul tema melodico della Romanza di Clara.

Clara Schumann

Clara Schumann

Quel tema sarà poi simbolico nella vita di Clara, diventando la propria op. 20, su tema di Robert, ma anche l’op. 9 di Johannes Brahms, il giovane “uomo dell’avvenire” riconosciuto da Robert Schumann, che tanto vicino sarà a Clara negli anni seguenti la tragica scomparsa del marito.

Il ritorno di Noemi Teurel Serrano in Sala Bianca in un’occasione singolare come la mattinata di Ferragosto porta anche l’originalità di un’intenzione particolare dei promotori.

Omaggiando a poco meno di un mese dall’anniversario i 200 anni dalla nascita di Clara, la Società dei Palchettisti e il proprio presidente Claudio Bocchietti lanciano l’intenzione di rendere il Ridotto del Teatro Sociale di Como sempre più aperto, in una nuova e stretta forma di collegamento e reciproca intesa fra il Teatro e la città. Magari rinnovando la storica tradizione dei grandi concerti promossi dalla Società Palchettisti in Sala Bianca, durata quasi un secolo dagli ultimi anni Ottanta dell’Ottocento.

Claudio Bocchietti, presidente della Società  dei Palchettisti

Claudio Bocchietti, presidente della Società dei Palchettisti
(Foto by Andrea Butti)

I Palchettisti e Noemi Teruel Serrano promettono fascino, emozione, storia e cultura: la giovane e carismatica pianista – spagnola d’origine, da qualche anno attiva in modo crescente terra lariana con una vivace presenza artistica e didattica – promette di confrontare con la propria interpretazione la grandezza di Robert e la forza espressiva al femminile di Clara dal punto di vista di lei, con il tema di Clara emblema del sentimento romantico a tutto tondo attraverso la musica. Cresciuta musicalmente a Siviglia e Madrid con risultati massimi e trasferitasi per il perfezionamento prima al Conservatorio Čajkovskij di Mosca con Natalia Trull, poi in Italia con Vsevolod Dvorkin, Marcella Crudeli, Vincenzo Balzani, ha iniziato un’intensa attività concertistica internazionale e didattica a Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA