Festate ad alto livello energetico  Via con i Modena City Ramblers
Modena City Ramblers: questa sera a Chiasso

Festate ad alto livello energetico

Via con i Modena City Ramblers

Chiasso. l’edizione 2019 incomincia oggi con lo slogan “L’Afrique, c’est chic”

Inizia oggi l’edizione 2019 di “Festate”, il festival di culture e musiche dal mondo di Chiasso giunto al suo 29° anno celebrato con il titolo “L’Afrique, c’est chic”, un gioco di parole con un celebre successo disco music degli anni Settanta.

Questa prima serata sarà aperta dai Re-Funk di Dario Milan e Maqs Rossi, una folta formazione ticinese che in un lustro di vita si è conquistata un meritato spazio sulla scena grazie a una musica soul funk semplicemente irresistibile. Poi Manou Gallo, artista ivoriana di fama internazionale che lascerà spazio agli italianissimi – e amatissimi – Modena City Ramblers. La band emiliana sta festeggiando il ventennale di “Raccolti”, storico album acustico, con il quasi omonimo “Riaccolti”.

«È la testimonianza sonora e visiva di uno speciale concerto – hanno raccontato – tenuto nel novembre 2018 all’interno dello storico Studio Esagono di Rubiera (Reggio Emilia), dinanzi a un ristretto pubblico proprio in occasione della ricorrenza dell’omonimo album precedente, che era stato registrato in un pub irlandese della bassa emiliana».

Proprio come in quella storica performance, i Ramblers hanno scelto una formula totalmente acustica, ma ancora più fedele come impostazione alle sonorità tipiche delle live sessions irlandesi.

«Il titolo del lavoro, ammiccando esplicitamente al vecchio live, rimanda al ritorno nelle familiari mura dello studio Esagono, dal quale siamo partiti e in cui siamo cresciuti, ma fa anche riferimento a un sentimento condiviso, che si lega a nuovi e vecchi incontri ed esperienze umane».

La sera di domani sarà aperta da Ayom, gruppo nato attorno alla straordinaria voce di Jabu Morales tra Lisbona e Barcellona per proporre ritmi brasiliani, africani e mediterranei. Les Amazon d’Afrique sono Mamani Keita, Ahouéfa “Fafa” Ruffino e Mamounata “Kandy” Guira, tre cantanti che vogliono porre l’attenzione sull’importanza dei ruoli femminili nella società contemporanea. Infine Jean-Pierre Bokondji, in arte Jupiter, assieme agli Okwess, per chiudere Festate senza stare fermi con le gambe. I biglietti sono in vendita a 10 euro (per una sera) e 15 euro (per entrambe le sere) con ingresso libero sotto i 16 anni.

Da sottolineare che questa edizione, che ospita sul palco numerose artiste, intende focalizzarsi particolarmente sulla dimensione femminile: anche per questo la questa sera c’è ingresso libero per tutte le donne. I dettagli al sito www.centroculturalechiasso.ch.n 
A. Bru.


© RIPRODUZIONE RISERVATA