Forza atletica più poesia: è danza  Parsons Dance, energia al Sociale
Parsons Dance photo Lois Greenfield

Forza atletica più poesia: è danza

Parsons Dance, energia al Sociale

Como: questa sera la compagnia statunitense arriva in città con il suo nuovo spettacolo. In anteprima mondiale la coreografia “Eight Women”, su musica di Aretha Franklin

Una grande carica di energia, dinamismo, fantasia e forza atletica, coniugata alla poesia della danza, sta per “invadere” il Teatro Sociale di Como.

Questa sera, 22 febbraio, alle 20.30, va in scena infatti un nuovo spettacolo, promosso con La Provincia, della compagnia Parsons Dance, il cui nuovo tour italiano fa tappa proprio nella sala comasca. La compagnia statunitense tra le più importanti nel panorama della danza torna ad entusiasmare il pubblico del nostro territorio.

Per i fans che non si perdono gli appuntamenti con questa apprezzatissima formazione, verranno proposti successi del passato, primo fra tutti “Caught”, celeberrima coreografia del 1982, per passare poi a “Round My World” del 2012, a “Hand Dance” del 2003 e a “Whirlaway”, del 2014. Non possono mancare anche delle novità, frutto della continua ricerca di David Parsons e del suo team. Il nuovo tour presenta, ad esempio, in anteprima europea, “Microburst”, che ha debuttato lo scorso maggio al Joyce Theatre di New York. Sulla scena, vedremo quattro ballerini che danzeranno su musica classica indiana composta da Avirodh Sharma. Addirittura in anteprima mondiale, viene presentata in Italia “Eight Women”, coreografia su musica di Aretha Franklin.

Il brano è stato commissionato a Trey McIntyre proprio per il tour 2019 di Parsons Dance. Anche le nuove coreografie saranno coerenti con lo stile di Parsons Dance, che punta a creare una forte emozione tra palcoscenico e platea. Uno stile che ha fatto epoca, influenzando una intera generazione di danzatori e coniugando il ritmo e l’estetica della danza con il gesto atletico. Il risultato è una performance acrobatica che irradia entusiasmo, giovinezza e bellezza, contagiando il pubblico.

Come sempre, per interpretare le coreografie di Parsons arriveranno sul palco danzatori di grande talento che ottengono, anche individualmente, riconoscimenti prestigiosi. È proprio di questi giorni la notizia che Zoey Anderson, danzatrice che vedremo anche al Sociale, ha da poco ottenuto, al Walter Reade Theatre del Lincoln Center di New York, il Clive Barnes Awards per la danza. Potremo dunque ammirare questa eccellenza con i nostri occhi. Altro apporto importantissimo allo spettacolo sarà quello del lighting designer Howell Binkley (vincitore di un Tony Award per lo spettacolo di Broadway Hamilton) che con le sue luci, magiche e sofisticate, contribuisce in modo determinante ad esaltare le coreografie e il ruolo dei ballerini.

Si ballerà su musiche di Rossini e Mozart per arrivare poi a sonorità più moderne come il jazz di Phil Woods e Miles Davis. Viaggeremo poi fino al Brasile di Milton Nascimento e all’Inghilterra di Robert Fripp, chitarrista e fondatore dello storico gruppo rock inglese King Crimson. E ancora non basta.

I biglietti per assistere allo spettacolo costano da 33 a 16 euro più prevendita. Info allo 031/270170 e sul sito teatrosocialecomo.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA