“Grazie ragazzi”:  Davide Van De Sfroos  canta il rugby
Davide Van De Sfroos

“Grazie ragazzi”:

Davide Van De Sfroos

canta il rugby

Si tratta di un progetto speciale: una nuova canzone si ascolta alla fine del documentario “R.U.G.B.Y.” realizzato dal regista Filippo Grilli insieme al Seregno Rugby. Il brano su tutte le piattaforme streaming e digital download

Si chiama “Grazie ragazzi” ed è il nuovo singolo di Davide Van De Sfroos ed è disponibile su tutte le piattaforme streaming e in digital download da poche ore. Non si tratta di un’anticipazione del nuovo album, che sarebbe dovuto uscire in questo periodo e che, invece, è stato “rimandato a settembre” (o, comunque, all’autunno) causa Covid. Si tratta di un progetto speciale che sta sicuramente nel cuore del cantautore lariano: il brano si ascolta alla fine del documentario “R.U.G.B.Y.” realizzato dal regista Filippo Grilli insieme alla società sportiva Seregno Rugby. I fan sfegatati dell’artista lariano la conoscono: Davide l’aveva postata sulla sua pagina Facebook due anni fa, una di quelle perle disseminate sui social che, spesso, restano così, abbozzate, eseguite dall’artista da solo con la sua chitarra, talvolta improvvisando totalmente per la gioia dei suoi numerosissimi follower. Ma “Grazie ragazzi”, “Ballata dello spettatore stupito che guarda la partita di rugby. Dedicata ad un ragazzo che conosco che ha giocato un tempo di partita con il naso rotto e a tutti coloro che hanno questa passione” (così l’aveva introdotta), era evidentemente destinata a una collocazione nella storia ufficiale di Van De Sfroos. “Sono stato invitato a partecipare a un documentario che partendo dalla realtà della squadra del Seregno Rugby intraprende un viaggio interessante e sincero nel mondo di questo sport che per tanti nasconde ancora parecchi misteri. È stato un piacere cantare nel film il mio brano ‘Grazie ragazzi’ che da spettatore stupito, seguendo le partite del Delebio Rugby, avevo scritto qualche anno fa”, ha spiegato il cantautore.


© RIPRODUZIONE RISERVATA