In 200 pronti a cantare “Pagliacci”
Tre protagonisti durante le prove nell’Arena del Sociale

In 200 pronti a cantare “Pagliacci”

Mercoledì la prima nell’Arena del Teatro Sociale. In queste sere in corso le ultime prove Dopo “Carmina Burana” e “Cavalleria Rusticana” terza edizione di 200.com ideato da Barbara Minghetti

“Ecco il carretto... ecco il carretto... Che Diavolerio Dio benedetto”. Ed ecco il gruppo dei “neri” correre e spingere dietro a un Ape Car rossa a mo’ di carretto fra le sedie riservate al pubblico. Dall’altra parte il gruppo dei “bianchi”, tutti attorno a un pennone eretto su un piccolo palco rotondo, che pendono dalle labbra di Tonio, intento a magnificare le prestazioni dei saltimbanchi del circo.

Chi si trova a passare in queste serate nella zona dell’Arena del Sociale, non può fare a meno di sentire musiche. Si tratta dei coristi e della troupe, intenti nelle prove di regia dell’opera lirica “Pagliacci” che verrà rappresentata in quattro distinte serate all’Arena, da mercoledì a domenica 5 luglio (escluso venerdì 3).

Il progetto 200.Com del Teatro Sociale sta mano a mano prendendo forma e gli oltre duecento coristi non professionisti, che iniziarono questa bella avventura nel 2013 con “Carmina Burana” e proseguirono l’anno scorso con “Cavalleria Rusticana”, stanno dando un apporto fondamentale alla riuscita dell’opera di Leoncavallo.

Chi, passando in via Bellini, riesce a curiosare attraverso la cancellata d’ingresso, vede già qualcosa di magico nella preparazione dello spettacolo che verrà messo in scena tra una manciata di giorni. Gente che sale su belvederi improvvisati sulle mura, altri che si esercitano in vocalizzi. E ancora chi è impegnato a truccarsi e chi prova il mimo di pianto o riso. L’atmosfera è piena di passione, nulla viene lasciato al caso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA