Invito a un pomeriggio   romantico: “Sogni e visioni”
Silvia Chiesa

Invito a un pomeriggio

romantico: “Sogni e visioni”

Como: l’appuntamento concertistico delle 17 di oggi al teatro Sociale propone un programma non scontato

Il terzo appuntamento della stagione concertistica al Teatro Sociale di Como festeggia la domenica dopo San Valentino con i “Sogni e visioni” della musica di Beethoven, Šostakovic e, soprattutto, Schumann.

L’appuntamento musicale delle 17 di oggi, domenica 17 febbraio, propone un pomeriggio romantico non scontato, con Silvia Chiesa al violoncello, Maurizio Baglini al pianoforte, Gabriele Pieranunzi al violino e la voce del soprano Cinzia Forte interpreti del Trio per archi e pianoforte n. 5 in re maggiore, op. 70 n. 1 “Ghost Trio” (“I fantasmi”) di Ludwig van Beethoven, dell’Intermezzo dalla sonata “F.A.E.” con la Romanza in la maggiore per violino e pianoforte op.94 n.2 e i “Fünf Stücke im Volkston”, op. 102 di Robert Schumann e delle Sette Romanze per soprano, pianoforte, violino e violoncello, op. 127 su testi di Alexander Blok di Dmitrij Šostakovič.

Il concerto è stato pensato anche per ricordare nei 200 anni dalla nascita Clara Schumann, pianista, interprete, intellettuale e musa ispiratrice, che non mancò di visitare il Lario negli ultimi anni della sua vita, spinta dall’amico Johannes Brahms.

I “Sogni e visioni” annunciano un’offerta speciale a chi ha assistito allo spettacolo di Debora Villa; propongono prima del concerto la degustazione dell’infuso “Mon Amour” di Peter’s Tea House” Como e, dalle 16.30, i laboratori per bambini paralleli al concerto “Immaginare la musica” di Tamara Pertusini.
Stefano Lamon


© RIPRODUZIONE RISERVATA