“La lunga notte del jazz”  Talenti a convegno  nel nome di Bosso
Fabrizio Bosso

“La lunga notte del jazz”

Talenti a convegno

nel nome di Bosso

Como: sabato la seconda edizione al Sociale. Evento di apertura il concerto del grande trombettista

L’anno scorso ottenne un grandissimo successo portando il pubblico ad assistere a concerti in ogni angolo del Teatro Sociale di Como. Torna, sabato 2 marzo, “La lunga notte jazz”, anteprima italiana del Festival di cultura e musica jazz di Chiasso.

Se nel 2018 era stato Enrico Rava il protagonista della performance principale, toccherà a un altro grande trombettista aprire l’evento. Fabrizio Bosso nella prima parte si esibirà in duo con Julian Oliver Mazzariello con il quale condivide un lungo sodalizio artistico e sarà, poi, raggiunto dalla Como Jazz Orchestra condotta da Valentina Mazzoleni sotto la direzione artistica di Roberto Quadroni e Gianni Dolci.

I biglietti per questo opening hanno un costo di 20 euro (più prevendita, posto unico). A seguire, dalle 22.15 circa, “More endless jazz…” a cura del Como Lake Jazz Club. Ecco i protagonisti nel dettaglio.

In Sala Canonica (retropalco) il quartetto del pianista Yazan Greselin e i Fourdeb di Marco Detto, Mirko Roccato, Massimo Scoca e Dario Mila. In Sala Danza il trio del chitarrista Luca Meneghello e il quartetto di Marco Bonetti e Fabio Isella con Antonio Cervellino e Marco Castiglioni. Non manca la grande suggestione del “Sottopalco” con il quartetto di Filippo Casati e Ottavia Rinaldi e il Mixolydia Quartet. Quest’anno c’è un’aggiunta preziosa: anche il Ridotto del Teatro metterà a disposizione due spazi: nella Sala Zodiaco l’Inside Quartet di Tino Tracanna, Massimo Colombo, Attilio Zanchi e Tommy Bradascio e il trio di Alessandro Buzzi, Alessandro Castelli e Antonio Zambrin.

Inoltre in Sala Bianca, sarà possibile visitare “Jazz portraits”, una mostra fotografica di Stefano Galli ed Edmondo Canonico. A Mezzanotte gran finale in blues con i Five Quarters, esuberante band lariana che si sta facendo largo a grandi passi nella scena nazionale. Due punti ristoro, il Village Bar di Enoteca Catering in palcoscenico e il Great Ridotto Cocktail Bar del Fresco di fronte alla Sala Bianca, completano l’allestimento.

I biglietti per “More endless jazz” costano 10 euro, ridotti a 5 per chi presenta in cassa il biglietto di Bosso o per gli under 30 che si presentano dopo la mezzanotte.

«Per il secondo anno consecutivo il Teatro Sociale di Como apre tutte le sue sale – commenta Stefano Fagetti che ha curato l’evento - dando l’opportunità anche al Como Lake Jazz club di proporre numerosi musicisti di altissimo livello e diffondendo la cultura di questo peculiare genere musicale sempre più apprezzato».n 
Alessio Brunialti


© RIPRODUZIONE RISERVATA