L’ozio, l’aborto e il vino secondo Brera Con la Provincia c’è L’Ordine
Con La Provincia c’è L’Ordine

L’ozio, l’aborto e il vino secondo Brera
Con la Provincia c’è L’Ordine

Articoli di Mantegazza, Segato, Tajana e il grande “Giuan” nell’inserto culturale della domenica in omaggio con La Provinc ia

Domani, domenica su “L’Ordine”, in edicola l’elogio dell’ozio di Raffaele Mantegazza, che andando controcorrente consiglia a insegnanti e genitori di non sovraccaricare i ragazzi; il dibattito sull’aborto e la relativa legge visto da un ginecologo, Massimo Segato, e da una psicoterapeuta, Maria Rita Parsi, con un’esperienza quarantennale sul tema; gli edifici storici di Como più bisognosi di restauri urgenti secondo Clemente Tajana; la riscoperta di un grande manager valtellinese, Angelo Saraceno, tra Resistenza e ricostruzione, firmata da Bruno Ciapponi Landi; la visita di Giovannino Guareschi alla canonica più alta d’Europa, quella di Trepalle, settant’anni fa; il decalogo di Gianni Brera su come si beve il vino (proseguiamo la pubblicazione di chicche dall’archivio del grande giornalista/scrittore, in collaborazione con il figlio Paolo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA