Mercoledì 25 Settembre 2013

Mozart e inedite sinfonie

In Duomo Messa da Requiem

Lorenzo Passerini e Piergiorgio Ratti, due dei protagonisti del venerdì di musica in Cattedrale

La Messa da Requiem in re minore per soli, coro e orchestra KV 626 di Wolfgang Amadeus Mozart e due nuove composizioni in prima esecuzione assoluta di compositori attivi a Como saranno al centro della serata musicale annunciata per la sera di venerdì 27 settembre nella Cattedrale di Como.

L’Orchestra Antonio Vivaldi, diretta dal ventiduenne morbegnese Lorenzo Passerini con l’Ensemble Policorale Caecilia istruito dal maestro Antonio Eros Negri, affiancherà al canto del cigno e al celeberrimo “Ave Verum” mozartiani il debutto di “In memoriam” del docente al Conservatorio comasco Antonio Eros Negri e una creazione per grande orchestra dell’oboista e compositore comasco Piergiorgio Ratti. A ventuno anni d’età e un elenco d’opera che già raccoglie 15 titoli, Ratti presenterà la sua ultima fatica dal titolo “I lussuriosi”, un vero e proprio poema sinfonico – della durata di poco superiore al quarto d’ora - ispirato al Canto Quinto dell’Inferno e alla vicenda di Paolo e Francesca.

Nella partitura, che si annuncia con un organico sinfonico corposo, Piergiorgio Ratti ha previsto la presenza di un Narratore che recita il quinto canto della “Divina Commedia” e una voce di soprano la cui parte melodica si esplicherà nella risposta alle domande di Dante sul testo dei versi affidati dal sommo poeta a Francesca da Rimini.

La scansione temporale della lettura del canto, nelle intenzioni di Ratti, è stata determinata da specifici numeri in partitura, in modo che la lettura non risulti troppo enfatica, dal momento che i tempi del brano sono stati appositamente calcolati per lasciare spazio a momenti adeguati di autonomia musicale.

Il concerto, che avrà come solisti vocali il soprano Eun Hye Han, il contralto Marta Fumagalli, il tenore Kyu Nham e il basso Eun Yong Park, andrà in replica domenica 29 all’auditorium Sant’Antonio di Morbegno. Info evento tel. 320 2632508.

© riproduzione riservata