Severgnini e la conquista della luna  Parolario accende “La Curiosità”
Beppe Severgnini, giornalista e scrittore

Severgnini e la conquista della luna

Parolario accende “La Curiosità”

Como: oggi alle 17 a Villa Olmo l’inaugurazione della rassegna, rappresentata quest’anno dal gatto - Taglio del nastro per due mostre, poi gli ospiti: l’astrofisica Patrizia Caraveo e il giornalista (a pagamento)

La curiosità sta per essere soddisfatta. “La curiosità”, ovviamente, è quella che circonda questa 19ª edizione di Parolario , che l’ha scelta come tema e ha scelto come icona per il 2019 l’animale più curioso, il gatto.

Taglio del nastro oggi, giovedì 20 giugno, a Villa Olmo alle 17 con l’inaugurazione che, diversamente dal solito, non sarà seguita immediatamente da un incontro, ma dall’inaugurazione di due mostre che resteranno allestite per tutta la durata del festival letterario, fino al 29 giugno. “Arbogrammaticus. Esercizi di eucarestia arborea” sposa le due forme espressive scelte da Tiziano Fratus: fotografia e versi che, da sempre, in passato, hanno guardato alla natura. Lo stesso Fratus accompagnerà l’inaugurazione della mostra con una lettura di testi dalla raccolta “Poesie creaturali. Un bosco in versi”, un progetto complementare a quello fotografico: in questo caso la natura viene “fotografata” con la parola poetica, che a sua volta prende forma di immagine. Introduce Pietro Berra.

“Finestre d’Italia” è, invece, l’esposizione del progetto di Ricky Monti, giovane fotografo comasco. Utilizza solo scatti istantanei Polaroid (quindi pezzi unici) rielaborati con la tecnica “emulsion lift” mediante la quale le foto vengono trasferite su vetro di Murano, unito e sigillato attraverso la tecnica Tiffany, rendendo così l’opera un mosaico di frammenti di scatti. La prima conversazione di oggi è fissata per le 18.30 e si parla di luna, un tema sempre attuale. Lo è perché si celebrano i cinquant’anni dell’allunaggio, naturalmente, ma anche perché nonostante la nostra “conquista” il satellite continua a esercitare su tutti noi un fascino ancestrale, inesauribile (chissà, forse chi sostiene che non siamo mai stati sulla luna non vuole rassegnarsi a smetter di sognarla).

“Conquistati dalla luna. Storia di un’attrazione senza tempo” è il titolo dell’incontro con l’astrofisica di fama mondiale Patrizia Caraveo, organizzato in collaborazione con la Fondazione Alessandro Volta. Direttrice dell’istituto nazionale di astrofisica, guiderà tutti in un vero e proprio viaggio virtuale, assieme al professor Ugo Moschella del Dipartimento di scienza e alta tecnologia dell’Università dell’Insubria, e al filosofo Alfredo Tomasetta. Alle 19 il primo appuntamento con “The food curiosity meeting”, una vera e propria rassegna nella rassegna curata da Cultural Frame of Food, charity partner di questa edizione del festival, associazione nata in memoria di del compianto dietologo e nutrizionista Alfredo Vanotti. Brevi incontri sul cibo che si terranno al Caffè letterario di Parolario, curato da La Breva, nel parco di Villa Olmo. Oggi “Curiosando tra benessere e gusto” con Marco Missaglia e il suo libro “Gusto & salute”.

Passione viva

Alle 21, attesissimo, lo spettacolo “Diario sentimentale di un giornalista” di Beppe Severgnini Prendendo spunto dal suo libro “Italiani si rimane”, racconta la sua storia, che si incrocia con quella del giornalismo italiano a cavallo tra XX e XXI secolo, con le sue rivoluzioni, con le delusioni, ma anche con una passione sempre viva che si accompagna a una playlist a cura di Serena Del Fiore. L’accesso a questo appuntamento, uno dei due a pagamento di Parolario di 2019, prevede un ingresso di 10 euro (corsia preferenziale per i possessori della Card Amici di Parolario 2019), fino a esaurimento della capienza della sala.


© RIPRODUZIONE RISERVATA