Teatro, anche Chiasso alza il sipario virtuale
Toni Peppe Servillo ne Le voci di dentro”

Teatro, anche Chiasso
alza il sipario virtuale

Cancellata la stagione, il Cinema Teatro rilancia da domani con un programma settimanale di spettacoli online

Tenuto in secondo piano in questo momento di progettazione di una “fase 2” che non prevede una riapertura delle sale ancora per molti mesi, il mondo dello spettacolo attraversa una crisi che è, purtroppo, solo l’inizio di un grande problema che nei prossimi mesi riguarderà migliaia di lavoratori, dagli artisti a tutti i lavoratori dei teatri, delle imprese organizzative, i prestatori d’opera, le sfaccettate professionalità che concorrono a portare in scena concerti, rappresentazioni, cultura, divertimento, svago, riflessione.

Tutte cose che questa quarantena ci sta facendo apprezzare, anche per la loro totale assenza. E il problema, serissimo, non è assolutamente solo italiano, ma riguarda tutto il mondo a iniziare dalla realtà geograficamente più vicina alla nostra, quella elvetica. E ognuno, nell’attesa, reagisce come può. A Chiasso il glorioso Cinema Teatro ha dovuto annullare il prosieguo di una programmazione che aveva in cartellone, come ogni anno, tutti spettacoli di alto livello. E risponde con #IlCinemaTeatroACasaMia, con molti titoli delle passate stagioni – fra teatro, cabaret, musica e danza – riproposti attraverso il sito web del Centro Culturale Chiasso (www.centroculturalechiasso.ch/cinema-teatro).

«L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha imposto anche al Cinema Teatro di Chiasso una chiusura forzata e la cancellazione degli spettacoli che ancora erano in programma per la stagione teatrale 2019-2020 – spiega il direttore Armando Calvia – Intendiamo mantenere saldi i contatti con il nostro pubblico e, nell’attesa di accoglierlo nuovamente nella storica struttura di Chiasso, abbiamo deciso di offrire un “cartellone virtuale” che attinga all’album dei ricordi del Cinema Teatro».

A partire dalle 14 di domani, quindi, verranno quindi proposti sul sito alcuni degli spettacoli applauditi dagli spettatori nelle passate stagioni. «A cadenza settimanale, saranno messe online diverse serate: si rivivranno dunque concerti, pièce teatrali, spettacoli di cabaret, esibizioni di compagnie di ballo, tutti registrati dal palcoscenico del Cinema Teatro e comodamente fruibili da casa propria. Verrà inoltre riproposta la visione del documentario realizzato nel 2016 dal Foto-Cine Club Chiasso “Chiasso riflesso nel tempo”».

Il primo appuntamento, domani, sarà dedicato alla drammaturgia napoletana di Eduardo De Filippo con “Le voci di dentro”, per la regia di Toni Servillo che era fra i protagonisti assieme al fratello Peppe. La rappresentazione era andata in scena il 1° dicembre 2013. Lo spettacolo sarà on line per sette giorni. Ecco, quindi, il calendario virtuale che vede come secondo spettacolo “Father and son”, monologo che Michele Serra ha tratto dal suo best seller “Gli sdraiati”, interpretato da Claudio Bisio che ha poi trasposto quel ruolo anche sul grande schermo (27 aprile).

Da lunedì 4 maggio un recital del pianista Alexander Romanovsky con musiche di Chopin. Ancora Eduardo, ma nella versione del figlio, il compianto Luca De Filippo con il “Sogno di una notte di mezza sbornia”, da lunedì 11 maggio. Il 18 il documentario “Chiasso riflesso nel tempo”. Danza il 25 con Hamburg Ballett – John Neumeier. Il 1° giugno, infine, recital del pianista Giuseppe Albanese con musiche di Schumann e Schubert.


© RIPRODUZIONE RISERVATA