Tutto su Clara  Schumann:  serata sulla pianista del Lario
Clara Wieck Schumann

Tutto su Clara Schumann:

serata sulla pianista del Lario

Evento speciale questa sera nel salone dell’Associazione Carducci a Como

Al Salone Musa di viale Cavallotti, si celebra Clara Wieck Schumann. Ben tre istituzioni si uniscono, stasera, sabato 5 ottobre, alle 21 (ingresso libero), per ricordare la prima pianista dell’Ottocento, compositrice e amante del Lario: il Gruppo culturale artistico “Vincenzo Bellini” di Moltrasio, l’associazione Carducci e il neo costituito gruppo Memoria Musica. L’evento vedrà in scena sul palco del Carducci il soprano Luisa Bertoli, la pianista Beatrice Botta e il Trio Dafne di Clara Marzorati (violino), Valentina Turati (violoncello), Elena Strati (pianoforte). Presenteranno il meglio delle composizioni della Wieck Schumann, con Lieder op 13, seguiti dalle Variazioni op. 20 su un tema di Robert Schumann per pianoforte, per finire con il Trio op. 17 per archi e pianoforte.

I 23 numeri d’opera di Clara, composti fra il 1831 e il 1853, e le numerose composizioni non catalogate, perse o trascritte, sono il segno della figura della compositrice nell’Ottocento, poco oggetto di attenzione, spesso portate a dubitare del loro talento creativo, riconosciuto solo a posteriori.

La serata permetterà di presentarsi al gruppo Memoria Musica di Marosa d’Annunzio, Mariateresa Lietti e Adriana Mascoli, nato dal desiderio comune di evidenziare e ricordare gli anniversari importanti di figure che hanno lasciato un segno tangibile ma misconosciuto nella storia della musica come Clara Wieck Schumann - donna ricca di una grande cultura e preparazione musicale - con attività di ricerca, esecuzione, diffusione.
Stefano Lamon


© RIPRODUZIONE RISERVATA