Villa Olmo Festival  Si riaprono le danze
Da destra: l’assessora Livia Cioffi, il sindaco Mario Landriscina e Barbara Minghetti del Teatro Sociale Aslico di Como (Foto by Foto Andrea Butti)

Villa Olmo Festival

Si riaprono le danze

Dal 30 giugno al 15 agosto un cartellone firmato da Comune e Teatro Sociale

Debutto con il Béjart Ballet di Losanna, eventi da mattina a sera: alcuni gratuiti

Una rivoluzione per l’estate lariana, una grande manifestazione che vede il Comune di Como in prima fila assieme al Teatro Sociale Aslico per riportare la cultura e lo spettacolo al centro dell’attenzione dopo questo difficile anno di pandemia. È la prima edizione del Villa Olmo Festival che si svolgerà dal 30 giugno al 15 agosto. A inaugurare il calendario saranno i “Pièces courtes”, in prima assoluta in Italia, a cura del Béjart Ballet di Losanna. Uno spettacolo strutturato in cinque quadri in cui le coreografie del compianto Maurice Béjart si staglieranno su musiche di Verdi, Bach, Brel e Chopin. Il tutto inserito nella XIV edizione del Festival Como Città della Musica. Sì – è bene chiarirlo subito – perché quello di Villa Olmo Festival è un grande “ombrello” che comprenderà manifestazioni come quella storica del Sociale che manterranno la loro identità. «Villa Olmo per otto settimane consecutive, nelle diverse aree del parco e della struttura, sarà vissuta in ogni ora del giorno e della sera con un ricco calendario di appuntamenti – ha spiegato l’assessora alla cultura Livia Cioffi – Sono previsti anche sport e diverse discipline proposte ai visitatori, con l’aiuto delle associazioni e dei club sportivi comaschi, attività fisiche all’aria aperta, come ginnastica e risveglio corporeo nelle prime ore del mattino, oltre a un’area, sempre aperta durante le ore diurne, destinata a bambini e famiglie, che potranno accedere a laboratori didattici di vario tipo.

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA