Tavernola, fratelli Lacaj decisivi

Kloris segna, Kristian para il rigore

Protagonisti in Prima categoria con la squadra di Como, domenica hanno “battuto” il Rovellasca

Tavernola, fratelli Lacaj decisivi Kloris segna, Kristian para il rigore
I fratelli Lacaj con lla maglia del Tavernola: Kloris (a sinistra, il bomber) e Kristian (a destra, il portiere)
(Foto di lariosport)

A distanza di qualche stagione colpiscono di nuovo i fratelli Lacaj: domenica nella partita di Prima categoria del Tavernola contro il Rovellasca, l’esterno Kloris ha realizzato il gol dell’1-0 e il portiere Kristian ha parato allo scadere il rigore del possibile pareggio, certificando così la vittoria della squadra di Malacarne, ottava in classifica nel girone B.

Come detto un film ripetutosi a distanza di alcuni anni, già visto quando i due ragazzi di origine albanese, rispettivamente classe 1994 e 1993, giocavano in Seconda al Serenza. Dopo essere saliti insieme in Promozione all’Fm Portichetto per un campionato, si sono allontanati per una stagione (giocata da Kloris tra Bregnanese e Serenza; Kristian già al Tavernola), per poi ricongiungersi ad agosto in biancorosso. «Sono due giocatori, nei rispettivi ruoli, che potrebbero giocare a livelli più alti e cerchiamo di tenerceli stretti qui a Tavernola - afferma l’allenatore Maurizio Malacarne -. Domenica contro il Rovellasca sono stati decisivi nella stessa partita, forse un segnale della loro ottima intesa, sia dentro sia fuori dal campo. Kristian in porta è una sicurezza e il suo infortunio in autunno ci ha sensibilmente penalizzato, Kloris è un motorino inesauribile, tant’è che nel gruppo ha preso il soprannome di ‘scooter’».

Analizzando la stagione del Tavernola, mister Malacarne, come da tradizione, non vuole sbilanciarsi: «Mancano ancora tanti punti per la salvezza, il nostro solo obiettivo, ma attraversiamo un ottimo periodo di forma: ora ci aspettano le durissime gare con Menaggio e Real Anzano, dopo osserveremo la situazione con serenità. Certo, un po’ di rammarico per il deludente avvio di stagione rimane, questo non posso nasconderlo».n 
L. Spo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}