Ecosfera,«Dopo l’incendio  obiettivo sicurezza»
L’azienda vista dall’alto, con un drone: il vecchio impianto di distillazione sarà totalmente smantellato

Ecosfera,«Dopo l’incendio

obiettivo sicurezza»

Bulgarograsso Ripartita l’attività di stoccaggio

Dopo l’incendio, alla Ecosfera è ripresa l’attività di stoccaggio. Non è invece ripartita la lavorazione complementare di distillazione, il cui impianto è stato interessato il 7 febbraio da una esplosione, dovuta a una reazione anomala, con conseguente incendio. Rimasero ferite dieci persone, di cui tre in modo più serio. Ritorno alla normalità graduale, dopo il dissequestro del sito il 24 aprile.

«Avremmo potuto ripartire anche prima, ma siamo andati avanti nelle opere di sistemazione e ricostruzione – spiega Linda Barri, amministratore unico di Ecosfera srl, azienda che opera nel recupero dei rifiuti industriali - Abbiamo presentato tutte le comunicazioni agli enti per i controlli e a metà giugno abbiamo iniziato parzialmente. Siamo ripartiti con lo stoccaggio, ma non con la distillazione perché non c’è più l’impianto. Ci prenderemo il tempo necessario per ricostruirlo al massimo della sicurezza. Perdiamo in fatturato, ma il rispetto per le persone e l’ambiente vengono prima del reddito».

Obiettivo sicurezza. «Dal dissequestro alla ripresa sono passati quasi due mesi per sistemare e mettere in piena sicurezza il sito, per collaudare l’impianto elettrico e antincendio rifatti e per testare le nuove procedure – prosegue Barri – La parte ammolorata nell’incendio è stata completamente smantellata. Abbiamo chiesto il dissequestro a bonifica completata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA