Le aree dismesse di Erba  Il sindaco: «Le farò sigillare»
I controlli all’alba in via Carroccio: anche qui è facilissimo entrare

Le aree dismesse di Erba

Il sindaco: «Le farò sigillare»

Dopo i controlli dei carabinieri il sindaco prepara l’ordinanza per i proprietari: «In passato si sono verificati incendi ma non solo, chi entra potrebbe farsi del male»

Il sindaco Veronica Airoldi è pronta a far sigillare le industrie dismesse. Una misura non più rimandabile a seguito del blitz effettuato lunedì mattina dai carabinieri di Erba in collaborazione con i colleghi della Compagnia di intervento operativo di Milano e gli agenti della polizia locale.

«Sono in attesa del rapporto - conferma il primo cittadino - e se verranno confermate le criticità sul fronte della sicurezza ordinerò di murare gli ingressi». Gran parte degli edifici dovrebbero essere riqualificati nel corso dei prossimi anni per ridisegnare il volto della città.

«Una situazione non più tollerabile - dice il sindaco - sotto il profilo della sicurezza. In passato si sono verificati incendi (è il caso della ex tintoria Spreafico di via Leopardi, ndr), chi entra potrebbe farsi male. Chiudere gli accessi è una forma di tutela per gli stessi proprietari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA