«Cantieri e sosta selvaggia a Brienno»
Asf ferma i pullman per due giorni

Sabato 4 giugno il ritorno della fermata del bus dopo la clamorosa decisione . Lettera al Comune: «Transito sempre più difficoltoso, complicato garantire un servizio regolare»

«Cantieri e sosta selvaggia a Brienno» Asf ferma i pullman per due giorni
Il passaggio del pullman all’altezza di un cantiere lo scorso 31 maggio

Dopo due giorni di sospensione del servizio, a partire da sabato 4 giugno i bus di linea torneranno a transitare regolarmente nel centro di Brienno.

È stata la lettera di fuoco mandata il 2 giugno da Asf, società che gestisce il trasporto pubblico, ad attivare immediatamente la macchina comunale per non lasciare “a piedi” cittadini e turisti che sfruttano i bus.

Il problema che ha fatto esplodere la rabbia di Asf si è verificato in particolar modo l’1 giugno quando, in paese, erano in corso lavori di manutenzione alla rete fognaria con un camion in sosta ad occupare parte della corsia proprio nel cuore di Brienno, oltre alle numerose auto di coloro che stavano partecipando a un matrimonio.

«Si segnala che il transito dei nostri autobus nel centro di Brienno è sempre più difficoltoso e aleatorio a causa della presenza sistematica di alcuni cantieri edili oltre ad auto e mezzi parcheggiati spesso in sosta selvaggia - ha spiegato l’azienda in una nota, pubblicata ieri sul sito del Comune - Pertanto, sia a seguito di alcuni recenti sinistri che hanno coinvolto i nostri mezzi dovuti nello specifico al contesto sopra segnalato, sia per gli innumerevoli e pesanti ritardi generati da una situazione viabilistica interna al Comune di Brienno non in grado di garantire in alcun modo i necessari presupposti per un transito regolare e in sicurezza dei nostri autobus, viene sospeso sin da ora il transito delle linee C/10-20 in entrambi i sensi di marcia nel centro storico di Brienno finché non pervengano garanzie certe da parte dell’ufficio tecnico in merito alla incresciosa situazione denunciata e altresì documentata dai nostri autisti».

«Ci siamo subito attivati per risolvere la situazione - ha spiegato ieri pomeriggio Matteo Vitali, attuale consigliere e candidato sindaco - Da oggi tutto sarà regolare. Abbiamo rassicurato Asf sul fatto che terremo monitorata la situazione: il caso è montato mercoledì 1 per via di alcune circostanze che si sono accavallate, tra un cantiere e un matrimonio ma, in generale, tutto è più sostenibile di quanto sembri».

(Daniela Colombo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}