Cominciano i lavori  al Grande Bretagne
Uno scorcio dell’Hotel Grande Bretagne come si presenta oggi (Gandola)

Cominciano i lavori

al Grande Bretagne

Bellagio: depositata la comunicazione della Grimit e in qualsiasi momento il cantiere può essere aperto

Adesso è tutto nero su bianco. E potrebbero partire in qualsiasi momento - persino oggi - i lavori di ristrutturazione del “Grande Bretagne”, uno dei più importanti alberghi del lago di Como e che ha fatto la storia della “perla del Lario”.

La proprietà ha infatti depositato agli uffici comunali la “Comunicazione d’inizio lavori”, l’ultimo atto preliminare. Ora tutto è in regola per aprire materialmente il cantiere: decine di faldoni tra autorizzazioni, comunicazioni e burocrazia varia sono ormai alle spalle e l’inter può essere definitivamente ritenersi completato. Naturalmente, il via formale è arrivato ma bisognerà aspettare sicuramente ancora qualche settimana prima di vedere le ruspe e le gru al lavoro. E’ ragionevole pensare, infatti, che si intervenga a conclusione della stagione turistica: del resto - lasciano intendere in Comune - dopo tanti anni di abbandono e di complesse trattative, non saranno un paio di mesi a costituire un problema insormontabile.

La proprietà della struttura - la Grandi Immobili Italiani (Grimit) che ha come legale rappresentante Emanuele Galbusera - per ora ha rispettato tutti i passaggi pagando, in pratica già prima di posare il primo mattone, circa un milione e mezzo di oneri di urbanizzazioni convertiti in acquisto e cessione al Comune di aree sulle quali sono stati realizzati parcheggi per 300 posti.

Sono passati quasi vent’anni dall’acquisto dello storico albergo da parte della famiglia Galbusera per quasi 17 miliardi di lire, avvenuto nel 2000. I Galbusera, che in questa avventura hanno creduto sin dal primo momento, sono noti per la loro azienda brianzola “Lampre” molto attiva per anni nel mondo del ciclismo professionistico.

L’intervento di ristrutturazione, secondo le indiscrezioni, comporterà complessivamente un investimento stimato in circa 20 milioni di euro. Con circa 200 nuovi posti letto per Bellagio per clientela della fascia alta.


© RIPRODUZIONE RISERVATA