Un’altra donna  per Villa Carlotta

Un’altra donna

per Villa Carlotta

Maria Angela Previtera, comasca classe ’60

nominata direttrice del museo e dei celebri giardini

«Rafforzeremo il legame tra l’ente e questo territorio»

L’Ente Morale di Villa Carlotta, che dal lontano 1927 con piglio deciso guida la splendida dimora che oggi è uno dei simboli del lago di Como nel mondo, ha una nuova direttrice. Dopo che il ministro dei Beni e delle Attività Culturali, Dario Franceschini, ha voluto Serena Bertolucci in cabina di regia a Palazzo Reale a Genova, in Tremezzina approda Maria Angela Previtera, comasca, 56 anni, una laurea in Storia dell’Arte all’Università Statale di Milano e una lunghissima collaborazione con “diversi musei italiani ed europei, svolgendo una qualificata attività di studio e ricerca sull’arte dell’Ottocento e del primo Novecento, con particolare riferimento all’ambito lombardo, piemontese e milanese”. La neo direttrice ha indicato le priorità per Villa Carlotta: valorizzare il patrimonio museale (digitalizzazione delle opere, riorganizzazione dell’archivio storico e dei depositi), creare un maggiore legame con il territorio facendo rete con altre importanti realtà presenti nello stesso contesto e sviluppare rapporti con istituti nazionali e internazionali.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 15 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA