Mozzate, l’ultima trovata

Il lancio dei sacchi di rifiuti

Gli incivili pensano di sfuggire alle telecamere delle isole ecologiche ma vengono filmati comunque. C’è anche chi usa i carrelli della spesa

Mozzate, l’ultima trovata Il lancio dei sacchi di rifiuti
Un furbetto lancia il sacchetto dei rifiuti credendo che la propria auto non venga ripresa

C’è chi viene immortalato dalle telecamere mentre, in posa plastica, lancia i sacchetti dei rifiuti vicino ai cassonetti delle isole ecologiche, proprio per cercare di sfuggire agli occhi elettronici. Che invece l’hanno ripreso ugualmente. Altri, ai “gesti atletici” preferiscono lo stratagemma del carrello della spesa, utilizzato per avvicinarsi con i sacchi della spazzatura senza usare l’auto, ed evitare così che la targa della vettura sia inquadrata; qualcuno infine aspetta che arrivi la sera per smaltire irregolarmente i propri rifiuti, cercando di passare maggiormente inosservato.

Insomma, nonostante i ripetuti appelli dell’amministrazione civica alla cittadinanza , sono purtroppo sempre in parecchi coloro che, pur se il servizio della differenziata a domicilio funziona regolarmente, non riescono a rinunciare ai cassonetti.

In tanti hanno pure il “vizietto” di non preoccuparsi di dove lasciano gli scarti, sfidando controlli e le pesanti sanzioni in più di un’occasione notificate ai trasgressori. L’altra faccia del problema ambientale sono le lamentele, postate anche in questi giorni su Facebook , con tanto di foto dei contenitori a scomparsa pieni sino all’orlo, riguardo al fatto che i cassonetti dovrebbero essere svuotati più di frequente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}