Olgiate, i parcometri fanno cassa  Ma grazie alle contravvenzioni
Parcometri in via Milano a Olgiate in una foto d’archivio

Olgiate, i parcometri fanno cassa

Ma grazie alle contravvenzioni

Quasi duemila verbali elevati durante lo scorso anno

a chi non ha pagato la sosta nelle strisce blu

I parcometri fanno cassa. Quasi la metà delle infrazioni notificate nel 2017 riguarda irregolarità nell’utilizzo dei parcometri accertate dall’ausiliario della sosta. In cifre: 1.920, su un totale di 4.066 verbali emessi lo scorso anno.

Restando in tema di infrazioni legate alla sosta, sono state accertate 507 violazioni dagli agenti di polizia locale nei servizi di pattuglia sul territorio.

In calo, anche se resta la seconda voce delle infrazioni al Codice della strada, le sanzioni per passaggio con il semaforo rosso rilevate attraverso il sistema del Photor&V, che fotografo chi “brucia” il rosso: nel 2017 sono state verbalizzare 848 infrazioni (di cui due terzi di notte), contro le 1.001 dello scorso anno (906 nel 2015).

Completano il quadro delle violazioni al Codice della strada 791 verbali per altre infrazioni accertate tramite controlli su strada (comprese 361 sanzioni per mancato rispetto della zona a traffico limitato nella parte alta di viale Pio Roncoroni) e il sistema “Lince-Web” (18 presenze) capace di leggere la targa del veicolo in transito e scoprire se sia assicurato e revisionato, o segnalato alle forze dell’ordine.

Sul totale dei verbali emessi con il Lince-Web circa il 90-95% per cento riguarda veicoli non revisionati, pochi quelli non assicurati. Complessivamente sono stati tolti 4.668 punti dalla patente nel 2017, contro 1.875 nel 2016.

Nel 2017 sono state accertate contravvenzioni per 430.000 euro, rispetto ai 420.637 euro dello scorso anno. Finora sono state incassate multe per 280.000 euro, mentre sono stati iscritti a ruolo 227.599 euro per verbali non pagati negli anni precedenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA