Uggiate, discarica riaperta  Subito lunghe code
In coda per entrare al centro di raccolta rifitui a Uggiate Trevano

Uggiate, discarica riaperta

Subito lunghe code

Il centro di raccolta rifiuti in due giorni ha già avuto la visita di almeno 300 famiglie di Uggiate e Faloppio

Ieri mattina, è tornata sotto controllo la situazione al Centro di raccolta differenziata dei rifiuti in piazzale Terragni, assediato martedì pomeriggio, primo giorno di riapertura dopo due mesi.

Il Centro serve due paesi, Uggiate Trevano e Faloppio, quasi diecimila abitanti che da marzo si tenevano in casa gli scarti non ritirati a domicilio, come vengono ritirati secco ed umido, carta, plastica e vetro. Tutto il resto va alla piattaforma ed era in quantità notevole, considerato che almeno 300 famiglie, tra martedì e ieri mattina, si sono recate al Centro per sbarazzarsi di materiali accumulati in due mesi di quarantena. Era dunque prevedibile l’afflusso, ma si è rivelato superiore ad ogni aspettativa, anche perchè non è stato regolamentato come in altri paesi: chi ha adottato l’ingresso su appuntamento e chi in ordine alfabetico, ma queste soluzioni sono state scartate, poiché il Centro è aperto quattro giorni su sette e gli amministratori propendevano per il buon senso nella dilazione dei tempi.

Ma c’è chi, in un pomeriggio, ha compiuto anche due o tre viaggi con l’automobile stipata, s’è messo in fila fin da piazzale Europa, 500 metri, su via Matteotti e su via Bernasconi. E il Comune, martedì sera, ha pubblicato una nota per esortare alla calma e al rispetto delle regole, profilando sanzioni per chi intralcia il traffico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA