I focolai in Ticino spaventano Como  «Il virus è stato sottovalutato»
Controlli alla dogana di Ponte Chiasso

I focolai in Ticino spaventano Como

«Il virus è stato sottovalutato»

Mentre sul Lario i casi sono pochissimi oltre confine aumentano e tra i frontalieri è allarme. «Ci definivano esagerati, ora mettono la mascherina...»

Le nuove restrizioni decise venerdì pomeriggio in tutta fretta dal Governo di Bellinzona - dopo la nuova impennata di tamponi positivi in tutta la Svizzera - preoccupano i frontalieri che ogni giorno attraversano il confine, direzione Ticino. I contagi stanno aumentando anche nel Cantone di confine - 12 i casi in rapida successione dopo un periodo di calma piatta - e il divieto di assembramento sopra le 30 persone è la conferma che il Consiglio di Stato teme un ritorno su numeri importanti del Covid.

© RIPRODUZIONE RISERVATA