Il Ticino vuole riaprire  Cinquemila frontalieri  cercano un nuovo lavoro
Code in ingresso in Italia alla dogana stradale di Ponte Chiasso (Foto by butti)

Il Ticino vuole riaprire

Cinquemila frontalieri

cercano un nuovo lavoro

C’è chi ha perso il posto a causa dell’epidemia, Altri ora aspettano il ritorno alla piena attività di bar e ristoranti. Berna punta a rimettere in moto il Paese entro l’11 giugno

Con i contagi ai minimi da sette mesi a questa parte (19 i casi annunciati ieri, senza nuovi decessi da ormai 13 giorni) e con gli ospedali praticamente vuoti, anche il Governo ticinese si associa alla voce delle associazioni di categoria e imprenditoriali chiedendo a Berna di riaprire tutto e subito.

Una notizia che riguarda inevitabilmente anche i frontalieri, considerato che con le aree interne dei ristoranti ancora chiuse, almeno un migliaio di nostri lavoratori è ancora fermo al palo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA