Influenza, i vaccini sono arrivati  Ma i medici devono comprarsi gli aghi
C’è attesa per il via alla campagna antinfluenzale

Influenza, i vaccini sono arrivati

Ma i medici devono comprarsi gli aghi

Medici pronti a somministrare le prime dosi tra mille difficoltà: «Non basteranno per tutti i pazienti» - Coro unanime: «Serviva un’organizzazione migliore»

Tre quarti dei vaccini antinfluenzali disponibili sono adesso nelle mani dei medici che possono davvero iniziare a lavorare.

Tra ritardi, forniture a scaglioni, rinvii e aghi mancanti la campagna vaccinale secondo i camici bianchi è stata comunque un vero strazio. «Io ne ho ricevuti due terzi di quelli promessi - spiega Gianluigi Spata , il presidente dell’Ordine dei medici -. Finalmente direi. Soddisfatti? No, speravamo in un’organizzazione migliore. Adesso faremo la conta per capire quanti pazienti potremo davvero vaccinare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA