Virus, allarme a Como  per i focolai in Ticino  Scattano nuove misure
Finanzieri con la mascherina alla dogana di Ponte Chiasso

Virus, allarme a Como

per i focolai in Ticino

Scattano nuove misure

Casi in crescita, a Bellinzona quarantena di massa, limiti agli assembramenti e regole per chi gestisce locali. Da lunedì obbligo di mascherina su tutti i mezzi pubblici

Dopo giorni di calma piatta, il Canton Ticino - dove ieri sono stati ufficializzati due nuovi focolai, l’uno collegato all’altro - e la Svizzera ripiombano in piena allerta coronavirus, con i frontalieri nel ruolo di spettatori interessati, considerato il rischio già evidenziato due mesi fa dal sindaco di Porlezza Sergio Erculiani in una lettera al prefetto Ignazio Coccia legato ai contagi di ritorno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA