Quello “spot” perenne  che infanga Como

Quello “spot” perenne

che infanga Como

Si sa l’uso che noi operatori dell’informazione spesso sappiamo fare dei ventilatori. Lo stesso che è stato adottato nel caso dell’assessore comunale di Como, Angela Corengia, balzata alla ribalta delle cronache nazionali dopo essere stata filmata mentre toglie una coperta a un senzatetto accampato a San Francesco per gettarla nello spazio erboso vicino assieme alle altre. Tutto qui: un gesto che si può interpretare come si vuole, a seconda, neppure serve dirlo, della convenienza politica. Chi lo legge come un tollerabile atto di violenza e prevaricazione nei confronti di una persona fragile e inerme e chi vi vede una semplice operazione logistica nell’atto di agevolare l’intervento quotidiano di pulizia dell’area.

© RIPRODUZIONE RISERVATA