Se il mondo dei media  non capisce quello reale

Se il mondo dei media

non capisce quello reale

E poi, a un certo punto, è esploso il fenomeno Lega e noi non ci eravamo accorti di nulla. Poi è esploso il fenomeno Berlusconi - dallo 0% al 30% in due mesi, altro che Salvini… - e noi non ci eravamo accorti di nulla. Poi è esploso il fenomeno Grillo e noi, fedeli alla causa, non ci eravamo accorti di nulla. Adesso ci è esploso in faccia il fenomeno Sardine e noi, bolsi, ottusi e caproni, tanto per cambiare non ci siamo accorti di nulla. E non è mica finita qui, perché nel frattempo, solo per stare agli ultimi anni, sono via via esplosi il fenomeno Trump, il fenomeno Brexit oltre alla questioncella del fenomeno terrorismo islamico. E noi, sempre noi, sempre e solo noi, non ci eravamo accorti di nulla.

Noi, noi dei media, noi dell’informazione, noi della comunicazione, noi della deontologia, noi dei simposi, noi della convegnistica, noi delle terrazze e dei saloni e delle presentazioni dei libri scritti dalla gente che piace alla gente che piace, noi delle marchette relazionali, noi delle vernici delle perdibili mostre d’arte ma degli imperdibili buffet dove si fa a cazzotti, a spintoni e a gomitate alla caccia del supplì, noi dei talk show ululanti e dei contenitori moralisti del mattino, del pomeriggio e della sera, noi fenomeni, noi Pulitzer di Voghera, della vita reale non capiamo mai sostanzialmente una mazza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA