Tangenziale, Como  non deve arrendersi

Tangenziale, Como

non deve arrendersi

Quelli che esultano di fronte al possibile tramonto del secondo lotto della tangenziale di Como assomigliano a coloro che di fronte alla luna si accontentano del dito. Monco, per giunta, qual è il quasi inutile tratto di tangenziale che è stato concesso a una città incapace di battere i pugni sul tavolo al tempo giusto, di scegliersi i rappresentanti migliori di capire quali sono le battaglie che non basta combattere ma bisogna vincere.

f.angelini@laprovincia.it
Francesco Angelini Capo redattore centrale

© RIPRODUZIONE RISERVATA