Allarme cinghiali in provincia
Como caccia il 30% di quelli lombardi

Nel 2019 abbattuti 1625 sui 5802 della regione - La proliferazione causa danni alle colture e incidenti ma i controlli sulla fauna sono affidati a 10 soli agenti

Allarme cinghiali in provincia Como caccia il 30% di quelli lombardi
La popolazione dei cinghiali nel Comasco oscilla attorno ai 2500 capi

L’economia circolare del cinghiale non è virtuosa ma certamente è in crescita, almeno dal punto di vista del cinghiale, che prolifera. Tanto che la sua presenza provoca allarme per l’aumento dei danni alle coltivazioni.

Raro nel comasco come specie autoctona, fu negli anni ’70 e ’80 che il cinghiale cominciò ad essere immesso in libertà, abusivamente, a scopo venatorio. È evidente che la cosa scappò di mano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True