Il crollo del centrodestra. FdI e Lega: resa dei conti

Como Butti: «L’eredità dei cinque anni incide, noi in netta crescita». Ma il Carroccio non ci sta: «Falso, sempre leali. Candidato scelto tardi»

Il crollo del centrodestra. FdI e Lega: resa dei conti
Alessio Molteni, Giordano Molteni e Stefano Molinari

L’esclusione del centrodestra dal ballottaggio a Como, città storicamente considerata una delle sue roccaforti, non era finora mai accaduta. Rispetto a cinque anni fa Fratelli d’Italia ha fatto un balzo in avanti in termini percentuali passando dal 4,6% al 12,7%. Mentre la Lega ha perso terreno scendendo dal 10,6% al 6,7% . E il giorno dopo il voto, oltre all’annuncio congiunto del ricorso al Tar viste le poche decine di voti che separato il candidato del centrodestra Giordano Molteni da Alessandro Rapinese, si è aperta la resa dei conti.

Loro i più penalizzati

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True