Vaccini e prenotazioni, così non va
Prima i sessantenni dei grandi anziani

Aperte le iscrizioni per la fascia di età tra i 65 e i 69 anni - Il risultato? I “giovani” passano davanti agli over 80 - Mentre i medici chiamano chi ancora non ha aderito

Vaccini e prenotazioni, così non va Prima i sessantenni dei grandi anziani
Negli hub partono le vaccinazioni anche agli over 65

Ieri notte sono state aperte prima del previsto le prenotazioni per i cittadini tra i 65 e i 69 anni e c’è chi ha trovato posto già in giornata, prima di altri cittadini più anziani e fragili.

Per tutta la mattina i comaschi sessantenni che hanno prenotato la vaccinazione hanno trovato un appuntamento libero praticamente subito, ieri, massimo oggi. E così, prenotato sul portale il vaccino, molti di loro si sono recati direttamente a Villa Erba e Lariofiere. Nel corso della giornata i prossimi posti liberi sono poi slittati verso fine aprile. Stando al programma presentato ad inizio mese dai vertici della Regione, che in verità è cambiato molte volte, le prenotazioni per i sessantenni dovevano aprire dal 22 aprile per iniziare le somministrazioni dal 9 maggio. Invece sono partite ieri, quindi con tre settimane d’anticipo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}