Martedì 01 Luglio 2014

Fogna in piazza Cavour

«Pioggia eccezionale»

Il tombino che causa i guai

Era da diversi mesi che la fogna risparmiava piazza Cavour, ma domenica pomeriggio il salotto buono è stato nuovamente invaso dai liquami.

Ad esplodere, per l’ennesima volta (dopo una tregua che durava praticamente da settembre) il tombino in piazza Cavour. Il dirigente del settore Reti Pietro Gilardoni spiega che «negli anni passati sono fatti degli interventi che hanno portato a un significativo miglioramento della situazione, visto che prima il problema si presentava dopo ogni pioggia, adesso il guaio si verifica dopo temporali di fortissima intensità, come quello di domenica pomeriggio».

La principale causa del disastro sta «negli scarichi delle acque bianche meteoriche con quelli delle acque nere e questo non dovrebbe avvenire». Al collettore che corre sotto il lungolago (ampiezza di circa un metro) e che va dritto alla stazione di pompaggio della ComoDepur (ai giardini a lago) si innestano altre aste: una arriva da via Cairoli e l’altra dai Portici Plinio e comprende anche piazza Roma. È proprio quest’ultima quella che poi arriva nel pozzetto vicino alla gelateria Monti. Quello incriminato. In pratica le acque meteoriche vanno ad aggiungersi alla fognatura nera, aumenta la pressione del tubo che fa “esplodere” il tombino riversando i liquami nella zona.

© riproduzione riservata