Martedì 15 Aprile 2014

Lungolago, la Regione:

Como dorme, sveglia

Como lungolago cantiere paratie lavori di piastrellatura del molo Sant'Agostino Como lungolago cantiere paratie lavori di piastrellatura del molo Sant'Agostino
(Foto by Pozzoni Carlo)

Como

Il Pirellone dà la sveglia a Palazzo Cernezzi sul progetto delle paratie che ancora non è stato consegnato a Milano. «Wake up» per usare le parole esatte dell’assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi. A fine gennaio il presidente della Regione Roberto Maroni si era impegnato da dare il via libera definitivo al progetto del lungolago entro il 30 aprile. Ma, come detto, i documenti non sono ancora fisicamente sui tavoli del Pirellone, che li approverà ovviamente solo dopo averli visionati.

«Il Comune - dice l’assessore regionale al Territorio - si era impegnato a consegnare tutto a fine dicembre, poi ci hanno chiesto una proroga a marzo, poi ancora ad aprile. Adesso mi auguro che il Comune sia in grado di rispettare il termine». E la Regione il progetto lo guarderà attentamente: «A fronte di molte risorse in più che noi mettiamo, chiediamo al Comune di spiegarci per fare cosa, come è giusto e normale che sia». Nei giorni scorsi l’assessore ha anche bussato a Palazzo Cernezzi: «Ho preso carta e penna e ho scritto al sindaco di Como per chiedere garanzie sul rispetto del termine e mi ha detto che dovrebbero farcela. Mi auguro che quel “dovrebbero” diventi un “ce la facciamo”. Detto questo, wake up (sveglia, ndr)».

© riproduzione riservata