Nuovo palazzetto  Due ipotesi a Cantù

Nuovo palazzetto

Due ipotesi a Cantù

Verso l’accordo con Corrado: almeno altri tre anni di Pianella. Poi un nuovo impianto in centro. Le opzioni: l’area via Palanzone-via Spluga o il centro di via Papa Giovanni XXIII. Giovedì l’annuncio

Altri tre anni, almeno, di Pianella. Poi un nuovo palazzo dello sport, in centro città. Senza strafare, senza voli pindarici, ma molto di sostanza e soprattutto ascoltando le esigenze di chi - più degli altri - dovrà abitarlo, ovvero la Pallacanestro Cantù.

Alla fine, prevarrà la ragion di Stato, quella che metterà tutti attorno allo stesso tavolo: Comune, società, famiglia Corrado, imprenditori e sponsor. Eh sì, anche loro, visto che se il nuovo palazzetto vedrà la luce è perché ci si metteranno i privati a costruirlo.

Due le aree identificate, stando a quanto dato sapere: una è quella che sorge tra via Monte Palanzone e via Spluga. L’altra è quella di via Papa Giovanni XIII, ovvero dove sorgono i campi di calcio, quelli di tennis e la piscina. Sacrificando giusto un terreno da gioco del football, si troverebbe lo spazio per costruire il nuovo palazzo dello sport.

Giovedì comunque dovrebbe esserci l’annuncio ufficiale sul destino del prossimo palazzetto.

Leggi tutti i dettagli sul numero in edicola martedì 17 marzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA