Turismo, il business  di b&b e case vacanza  «Il boom non finirà»
Como i turisti che vengono in città preferiscono muoversi con il treno, stazione Como Lago, (Foto by Andrea Butti)

Turismo, il business

di b&b e case vacanza

«Il boom non finirà»

In un convegno le analisi di mercato e le nuove regole per un settore esploso negli ultimi tre anni

A Como è boom di bed and breakfast e affittacamere e Confedilizia racconta come muoversi senza perdersi nei meandri di normative e adempimenti burocratici. Lo farà in un convegno organizzato per il pomeriggio di venerdì 19 gennaio presso Unindustria Como (inizio ore 14).

Un momento nato dalle richieste dei proprietari di case associati a Confedilizia Como e che l’associazione ha accolto mettendo in agenda un programma ricco di spunti per professionisti e proprietari: «Sempre più spesso chi ha una casa ricorre a locazioni turistiche – spiega Claudio Bocchietti, presidente di Confedilizia Como –. I dati dicono che c’è grande richiesta. Como da vecchia città industriale sta diventando città turistica. Questo porta ricchezza sul territorio, ricchezza che viene sfruttata anche dai proprietari di case».

Un mercato, quindi, quello delle case in affitto a turisti, in grande crescita con un’offerta che, negli ultimi anni, è passata da poche unità a oltre 200 strutture in città, con numeri sempre crescenti anche in provincia, in un mercato nel quale sono sempre di più le strutture che si mettono in regola: «Il mercato della locazione turistica è ormai consolidato e strutturato – prosegue Bocchietti –. Non si fa nulla in nero ma tutto secondo le regole previste dalla legge».


© RIPRODUZIONE RISERVATA