#ELEZIONICOMO

Crolla l’affluenza: -10%

Al voto un comasco su due

#ELEZIONICOMO Crolla l’affluenza: -10% Al voto un comasco su due

I dati dalle sezioni comasche confermano: crolla l’affluenza alle urne con un calo generalizzato di circa il 10% rispetto alle comunali di cinque anni fa.

Il dato definitivo è del 49,12%: hanno votato 34.969 comaschi su 71mila.

Il dato delle 19

Crollo dell’affluenza a Como. Alle 19 ha votato il 36, 69% degli aventi diritto, corrispondenti a 26.121 elettori. Cinque anni fa, quando però si votava anche il lunedì, il dato era del 39,05%.

A Cantù ha votato il 36, 63% (lo stesso risultato di cinque anni fa) e a Erba 47,02% (+5%).

Così negli altri Comuni: Alta Valle Intelvi 56,46%, Appiano Gentile, 35,89%; Barni 50,99% Beregazzo con Figliaro 39,58%, Blessagno 51,17%, Brienno 63,03%, Campione d’Italia 53,94%, Gera Lario 54,65%, Guanzate 35,75%, Orsenigo 48,8%, Porlezza 40,46%, Rodero 23,23%, San Bartolomeo Val Cavarna 40,41%, San Fermo della Battaglia 39,93%.

Il dato delle 12

Meno di un elettore comasco su cinque si è recato alle urne questa mattina per la scelta del nuovo sindaco della città capoluogo. A mezzogiorno il dato dell’affluenza a Como era inferiore al 18% (17,96%) pari a 12.787 votanti.

Anche peggio a Cantù, dove solo il 15,44% degli elettori si è recatio alle urne a mezzogiorno, uno dei dati più bassi tra i 18 Comuni chiamati al voto nei quali hanno già votato - in molti casi - un elettore su quattro. Meglio a Erba, dove alle 12 il dato dell’affluenza era del 21,93%, in netto aumento (+7.93%) rispetto a cinque anni fa (dove comunque si votava anche lunedì fino alle 15).

I primi dati sull’affluenza alle urne indicano in Brienno il Comune con la maggiore affluenza: 31,35%, seguito da Gera Lario (30,19%), Alta Valle Intelvi (27,71%), Campione d’Italia (26.03%), Blessagno (25,75%), Barni (24,06%), Orsenigo (23,42%), San Fermo della Battaglia (19,24%), San Bartolomeo Val Cavargna (18,98%), Appiano Gentile (18,51%), Porlezza (17,60), Guanzate (17,57%), Rovello Porro (15,82%), Rodero (11,92%).

Rispetto a cinque anni fa i dati sono in aumento quasi ovunque, ma allora si votava su due giorni. Como +3,44%, Cantù +4,3%; in controtendenza Rovello Porro -5,29%, Porlezza -2,63% e Blessagno -1.01%

I seggi si sono aperti alle 7 le urne in 18 comuni comaschi, chiamati a rinnovare l’amministrazione. In tutto sono 158.416 gli aventi diritto al voto, e sono coinvolti i tre centri più grandi della provincia, ovvero, oltre al capoluogo, anche Cantù ed Erba. Al rinnovo anche altre quindici amministrazioni, quelle di Appiano Gentile, Barni, Beregazzo con Figliaro, Blessagno, Brienno, Campione d’Italia, Gera Lario, Guanzate, Orsenigo, Porlezza, Rodero, Rovello Porro e San Bartolomeo Val Cavargna. E poi due Comuni di nuova costituzione: Alta Valle Intelvi, nato dalla fusione tra Ramponio Verna, Lanzo d’Intelvi e Pellio Intelvi, e San Fermo della Battaglia, che ha incorporato Cavallasca.

Il Comune più popoloso, tra questi, è quello di Appiano Gentile, con più di 7mila abitanti. Alta Valle Intelvi, Porlezza e Rovello Porro arrivano al voto commissariati. Si vota nella sola giornata di domenica dalle 7 alle 23 e nelle tre città maggiori – Como, Cantù ed Erba – nel caso nessun candidato raggiungesse il 50% più uno delle preferenze si andrebbe al ballottaggio, fissato per il 25 giugno.

Dalle 23 sul sito de La Provincia tutti i risultati dello spoglio in diretta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA