Martedì 03 Novembre 2009

Paura da influenza A
Già in 1200 a vaccinarsi

Sono già 1.200 i comaschi che si sono vaccinati contro l’influenza A dopo appena due giorni. È partita a tutta velocità la campagna lanciata dall’Asl per contrastare il nuovo virus e i cittadini hanno risposto senza esitazioni. In questa fase, è bene ricordarlo, il vaccino è riservato alle persone che rientrano in alcune specifiche categorie: malati cronici di età compresa tra 6 mesi e 65 anni, donne in gravidanza al secondo o terzo trimestre, bimbi tra 6 e 24 mesi nati pre-termine. Si tratta, complessivamente, di circa 30mila persone in provincia di Como: «Continuiamo a ricevere telefonate da parte di coloro che possono vaccinarsi in questa fase e vogliono fissare un appuntamento», spiegano dall'Asl. Chi rientra nelle categorie citate, infatti, deve prenotare  telefonicamente la vaccinazione entro il 20 novembre (sedi, orari e numeri sono pubblicati sul sito Internet www. asl. como. it). L’effetto psicosi, intanto, continua a far aumentare gli accessi al pronto soccorso pediatrico del Sant’Anna, già affollato la settimana scorsa. Super lavoro anche all’ospedale Valduce: «Il numero di pazienti visitati in pronto soccorso è più alto rispetto alla media del periodo - dice il direttore sanitario Alessandro Rampa - ma la situazione per ora resta sotto controllo». La nuova influenza non è più pericolosa rispetto a una normale influenza stagionale, ma colpirà un numero maggiore di persone a causa dell’elevata capacità di diffusione. Al momento si registrano 6 casi ogni mille assistiti, con un picco tra i bambini e i ragazzi.

p.moretti

© riproduzione riservata